Il gatto ha bisogno di giocare, anche in età adulta, per appagare i suoi istinti e mantenere lo stato di benessere psico-fisico. La curiosità verso l’ambiente e l’attività predatoria sono comportamenti che possiamo stimolare durante il gioco e che contribuiscono a mantenerlo in forma e appagato. Scopriamo quelli più stimolanti!

La scatola di cartone: un vero must have estremamente economico, da usare in molteplici modi. Con un lato aperto, per consentire al gatto di entrare ed uscire, compiendo piccoli salti, e all’occorrenza nascondersi ai nostri occhi e sorprenderci con un agguato! Con il gatto all’interno della scatola, possiamo socchiuderla completamente, permettendo all’animale di osservarci maggiormente celato e rendere l’agguato ancor più realistico. Il divertimento aumenta ancor più quando siamo disposti a interagire con il gatto e la scatola: grattando con le nostre dita la superficie di cartone ondulato, emetteremo un leggero fruscio. Il nostro gatto risponderà in modo attento, cercando di catturare l’origine del suono dall’interno della scatola! Possiamo inoltre apportare varie aperture a due o più scatole e connetterle fra loro, creando dei veri e propri labirinti in cui nascondere qualche piccola ricompensa, come le crocchette Miogatto con l’innovativa formula My Nat-Pro, particolarmente appetibili grazie alla presenza di pollo al naturale che arricchisce il sapore dell’alimento.

Canne da pesca per gatti: si tratta di lunghe bacchette con all’estremità sonagli, piume o topolini finti, facili da costruire anche a casa dando spazio alla fantasia! Facendo oscillare e muovendo l’estremità della canna, attireremo l’attenzione del nostro gatto che ci mostrerà le sue tecniche predatorie. Per far si che il gatto si diverta e non vada in frustrazione, è bene lasciare che ogni tanto riesca ad acchiappare l’estremità della bacchetta. In commercio si trovano modelli di canne per gatti dotati di esca estraibile: è possibile pertanto lanciare la pallina o il topolino finto e stimolare il gatto all’inseguimento a distanza della “preda” e all’eventuale riporto.   Considerando che il gatto è un predatore prevalentemente crepuscolare e notturno, possiamo dedicarci al gioco con lui nelle ore serali, per fortificare il nostro legame e per rilassarsi insieme dopo una lunga giornata separati.

Arricchimento ambientale: Esplorare l’ambiente è un’attività fondamentale per il nostro gatto, arrampicarsi e graffiare sono due espressioni comportamentali di territorialità che è bene far esprimere al nostro animale. È per questo che un albero per gatti, possibilmente a più ripiani, è l’ideale per consentire di arrampicarsi e stimolare le abilità coordinative. Gli alberi per gatti più efficaci sono fatti in corda, materiale che consente una presa salda e allo stesso tempo la possibilità di farsi le unghie, evitando così che il gatto graffi divani e tendaggi. È possibile arricchire l’albero per gatti con tira graffi, anch’essi a più piani, dotati di molteplici superfici di appoggio su cui possono essere appesi anche giochi. Per i grandi amanti dei gatti, l’arricchimento ambientale può interessare l’intera casa, influenzandone persino le scelte architettoniche: mensole posizionate  a diverse altezze (sgombre, così che il gatto possa salirvi senza urtare o far cadere dall’alto oggetti), passaggi murari per consentire il transito tra le varie stanze, amache  sospese da fissare a parete e ai termosifoni e vertical playground da installare direttamente sui ripiani delle librerie, sono solo alcune delle ultime novità per rendere le nostre case a misura di gatto.

Francesca Costanzo

Francesca Costanzo

Veterinario

Da oltre 10 anni si occupa con passione di medicina interna e chirurgia generale, effettuando anche visite a domicilio per assicurare a chi non può spostarsi la massima attenzione e cura. La sua innata curiosità la spinge ad approfondire e studiare argomenti nuovi per poter costantemente accrescere le sue competenze.